Tutti gli articoli di Anna Puliafito

LE ASSOCIAZIONI DEI MAGISTRATI ONORARI E DI PACE RISPONDONO ALL’ANM: L’UNICA STRADA PERCORRIBILE E’ QUELLA GIA’ SEGNATA DALLA LEGGE 217/1974

Download (PDF, 131KB)

Rassegna stampa: 

http://www.diritto24.ilsole24ore.com/art/guidaAlDiritto/dirittoCivile/2017-04-27/magistrati-onorari-si-segua-modello-legge-2171974–184931.php

 

Magistratura: Magistrati onorari rispondono ad Anm. Unica strada percorribile è quella della Legge 217/74

http://www.imgpress.it/notizia.asp?idnotizia=94775&idSezione=1

La Magistratura Onoraria prende atto dell’apertura al dialogo del vertici di ANM ma…

 

(ANSA) – ROMA, 27 APR – Le associazioni rappresentative della magistratura onoraria “prendono atto con favore dell’apertura al dialogo” del presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati, ma chiedono “una radicale modifica del parere” dato dal sindacato delle toghe al governo sulla riforma della loro categoria, che si traduce in “una posizione di totale chiusura dell’ANM di fronte a tutte le istanze della magistratura onoraria”. Una posizione che – fanno notare- “non corrisponde alle ultime dichiarazioni rese alle agenzie stampa ed è assai distante dai documenti ufficiali di buona parte dei capi degli uffici giudiziari, come evidenziato da ultimo dal procuratore Armando Spataro che ha preso le distanze dal parere politico approvato da Anm.

Le organizzazioni ricordano di essere sempre state “disposte ad un confronto costruttivo sulla riforma e di aver chiesto, sin dal 13 aprile alla nuova Giunta Esecutiva Centrale un incontro proprio su questi temi, richiesta rimasta inevasa”. E ribadiscono le loro richieste: “non l’ingresso nei ruoli della magistratura di carriera, bensì la permanenza nelle nostre attuali funzioni giudiziarie, sul modello della Legge 217/74, ossia con adeguate tutele previdenziali e retributive, come imposto dall’Europa”.Un modello che “è stato ritenuto percorribile dal Consiglio di Stato” e che è stato preso in considerazione dal ministro della Giustizia.

“Era su questo tema che il Ministro e tutti i magistrati onorari attendevano una risposta politica dall’Associazione Nazionale Magistrati, risposta che è completamente mancata”, notano le associazioni, che ora sperano che con la collaborazione delle toghe onorarie iscritte all’Anm “si riveda integralmente il parere”. A partire da un punto fermo: “resta la nostra indisponibilità a subire ipotesi di rottamazioni attraverso la cd ‘degiurisdizionalizzazione’ nell’ufficio del processo, con retrocessione a funzioni ausiliarie”.

http://www.ilgazzettino.it/pay/friuli_pay/vice_procuratori_decisivi_assumerli_come_in_austria-2407471.html

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2017/04/25/spataro-striglia-lanm-toghe-e-politica-oscurano-i-problemi-veri10.html

https://it.notizie.yahoo.com/magistratura-onoraria-anm-contro-diritti-toghe-onorarie-073216055.html